n.26 del 12/01/2021 – Regione Piemonte Misura Emergenza Covid – 19

Contributi per l’attivazione di operazioni finanziarie connesse ad esigenze di liquidità

Obiettivi e contesto di riferimento

La Regione ha approvato la modifica e la riapertura del Bando “Emergenza Covid – 19 “Contributi a fondo perduto connessi a finanziamenti finalizzati a sostenere la liquidità delle MPMI e dei lavoratori autonomi piemontesi”.

Si tratta di un’agevolazione finalizzata a sostenere le imprese e i lavoratori autonomi piemontesi nell’attivazione di operazioni finanziarie connesse ad esigenze di liquidità.

Con tale agevolazione, la Regione Piemonte intende approntare ulteriori e complementari strumenti rispetto a quelli attivati dal Governo nazionale e finalizzati ad assicurare il sostegno delle imprese e dei lavoratori autonomi che devono fronteggiare gravi carenze di liquidità in conseguenza delle restrizioni alle attività economiche per effetto delle misure di contenimento dell’epidemia sanitaria COVID-19.

Interventi ammissibili al finanziamento

La Misura supporta e rafforza la possibilità di accesso al credito, consentendo di far fronte agli oneri sostenuti dalle imprese per ottenere finanziamenti concessi dal 17 marzo 2020 al 31 dicembre 2020 (deliberati da Banche e da altri intermediari finanziari abilitati alla concessione di credito).

I finanziamenti devono essere riferiti ad unità operative attive situate in Piemonte e devono presentare le seguenti caratteristiche:

  • nuovi finanziamenti concessi dal 17 marzo 2020 e fino al 31 dicembre 2020, a fronte di esigenze di liquidità connesse all’attività economica di riferimento;
  • nuovi finanziamenti con una durata fino a 120 mesi;
  • importo massimo pari a 500.000 euro;
  • connessi ad esigenze di liquidità e destinati a sostenere in particolare costi del personale, pagamento fornitori e capitale circolante.

Il sostegno regionale si concretizza in un contributo a fondo perduto, finalizzato ad abbattere i costi del finanziamento, nel limite del 5% del finanziamento concesso ed entro i seguenti importi massimi:

  • euro 2.500 di contributo massimo erogabile per singola impresa o lavoratore autonomo, a supporto di finanziamenti di importo inferiore a 50.000 euro;
  • euro 5.000 di contributo massimo erogabile per singola impresa o lavoratore autonomo, a supporto di finanziamenti di importo compreso tra 50.000 e 100.000 euro;
  • euro 7.500 di contributo massimo erogabile per singola impresa (esclusi quindi i lavoratori autonomi), a supporto di finanziamenti di importo superiore a 100.000 euro e fino a 150.000 euro.

Soggetti beneficiari

La Misura è rivolta alle micro, piccole e medie imprese e ai lavoratori autonomi (comprese anche le forme di autoimpiego di artigiani e commercianti senza dipendenti), che abbiano attivato operazioni finanziarie per il sostegno ad esigenze di liquidità e che dimostrino un calo del fatturato, nel bimestre marzo/aprile 2020, pari o superiore al 30% rispetto allo stesso bimestre del 2019.

Per le imprese o lavoratori autonomi attivi a partire dal 1/1/2019 non è necessaria la dimostrazione del calo di fatturato rispetto al bimestre marzo/aprile 2019.

Risorse finanziarie

La dotazione complessiva della Misura è pari a € 18.219.150,00 di cui:

  1. € 3.000.000,00 riservati ai soli lavoratori autonomi, assegnati con D.G.R. 28-1250 del 17/04/2020
  2. € 15.219.150,00 riservati alle Micro, piccole e medie imprese (MPMI), comprese le imprese di autoimpiego di artigiani e commercianti senza dipendenti, di cui: € 4.319.150 assegnati con D.G.R. 28-1250 del 17/04/2020 e destinati al finanziamento delle domande presentate a valere sul Bando approvato con determinazione dirigenziale n. 119 del 26/05/2020 attivato dal 10/06/2020 al 24/07/2020, secondo l’ordine cronologico; € 10.900.000,00 assegnati con D.G.R. N. 46-1819 del 31/07/2020 e destinati al finanziamento:
    1. delle domande presentate a valere sul Bando approvato con determinazione dirigenziale n. 119 del 26/05/2020 attivato dal 10/06/2020 al 24/07/2020 che non trovano copertura nella dotazione iniziale di € 4.319.150 e che saranno ritenute ammissibili al termine delle istruttorie;
    2. delle nuove domande che verranno presentate alla riapertura dello sportello.

Scadenza

Le domande potranno essere presentate a partire dalle ore 9.00 del giorno 19 gennaio 2021 e fino alle ore 17.00 del giorno 31 marzo 2021.

I soggetti proponenti possono presentare la domanda compilando il modulo telematico presente al link:

http://www.sistemapiemonte.it/cms/privati/attivita-economico-produttive/servizi/861-bandi-2014-2020-finanziamenti-domande

Link

https://www.finpiemonte.it/bandi/dettaglio-bando/contributi-su-finanziamenti-misura-emergenza-covid-19

Per info

LAMORO Agenzia di sviluppo

via Leopardi, 4 – 14100 Asti

Tel. 0141 532516

E-mail: info@lamoro.it

FONDAZIONE CASSA DI RISPARMIO DI ALESSANDRIA Segreteria di Presidenza-p.zza Libertà, 28 – 15121 Alessandria – Tel. 0131 294207/04 – E-mail: presidenza@fondazionecralessandria.it