Palatium Vetus riprende la sua attività con due eventi che si susseguono a distanza di poche ore l’uno dall’altro: l’apertura al pubblico della mostra “Carrà 140. Opere della Fondazione Cassa di Risparmio di Alessandria e da collezioni private alessandrine”, ospitata nella Quadreria del Broletto, e l’inaugurazione della rassegna di musica classica “Echos 2021. I luoghi della musica” organizzata, per la prima volta, il 29 maggio p.v., nella storica sede dell’Ente, dove riecheggeranno le musiche di Mozart, Beethoven, Ravel e Sivori. Giunto alla 23esima edizione, il Festival Echos – I Luoghi e la Musica, la rassegna organizzata dall’Associazione Musicale Ondasonora con la direzione artistica di Sergio Marchegiani, trasforma la provincia di Alessandria in un grande palcoscenico di concerti, crocevia di artisti e di emozioni. Dodici eventi, dal 29 maggio al 27 giugno 2021, che invitano alla scoperta dei tanti tesori artistici sparsi nell’alessandrino, con la musica che si intreccia al racconto dei luoghi e delle loro storie.

LA FONDAZIONE CASSA DI RISPARMIO DI ALESSANDRIA PER LA CULTURA

Palatium Vetus riprende la sua attività con due eventi che si susseguono a distanza di poche ore l’uno dall’altro: l’apertura al pubblico della mostra “Carrà 140. Opere della Fondazione Cassa di Risparmio di Alessandria e da collezioni private alessandrine”, ospitata nella Quadreria del Broletto, e l’inaugurazione della rassegna di musica classica “Echos 2021. I luoghi della musica” organizzata, per la prima volta, nella storica sede dell’Ente, dove riecheggeranno le musiche di Mozart, Beethoven, Ravel e Sivori.

Questa opportunità consentirà agli amanti dell’arte di apprezzare l’esposizione delle opere di Carlo Carrà, uno degli indiscussi protagonisti delle avanguardie del XX secolo, originario di Quargnento in provincia di Alessandria – del quale, quest’anno, si celebra il 140 anniversario della nascita – e, al contempo, apprezzare il duo formato da uno dei più apprezzati pianisti italiani, Bruno Canino e da Alessio Bidoli al violino.

Un esordio che, ci auguriamo, sia foriero di successi per la 23° edizione della rassegna promossa dall’Associazione Musicale “Ondasonora” e per il suo ideatore, Sergio Marchegiani al quale va riconosciuto il grande merito di aver saputo riscoprire luoghi storici e artistici della nostra provincia valorizzandoli con i concerti di artisti italiani e internazionali.

Con queste iniziative, vogliamo lanciare un messaggio a tutta la città di Alessandria: riaprire alla cultura e dare spazio alla pittura, alla musica, all’archeologia senza dimenticare chi soffre e chi ha subito gravi conseguenze a seguito dell’emergenza sanitaria ed economica seguite alla pandemia.

Un impegno che la Fondazione ha deciso di sostenere anche attraverso appositi bandi il primo dei quali, intitolato “Musica e Dintorni”, aperto fino al 19 giugno prossimo, è dedicato espressamente alla promozione di manifestazioni musicali, culturali e artistiche organizzate da enti e associazioni pubbliche e private che operano sul territorio della provincia di Alessandria. Una occasione di promozione culturale che può diventare volano per il rilancio dell’economia.