La Stagione di concerti sugli organi storici della provincia di Alessandria nacque nel lontano 1978 allo scopo di far ascoltare i nostri più begli esemplari del ‘700 e dell’ 800 suonati da grandi specialisti della prassi esecutiva antica di fama europea, al fine di favorire la diffusione di un repertorio tanto affascinante quanto non molto eseguito e nel contempo promuovere l’attenzione ai nostri organi antichi ancora conservati e valorizzare il loro restauro.

In tutto questo tempo, oltre a consolidarsi sul territorio ed a riscuotere sempre maggiore affezione da parte del pubblico e dei vari Enti coinvolti, si è guadagnata alcuni importanti riconoscimenti quali la Medaglia del Presidente della Repubblica, l’ “EFFE LABEL”conferito per due bienni consecutivi dalla Comunità Europea, ed il Patrocinio dell’ Unesco. Come sempre i concerti sono collocati imparzialmente nei comuni grandi e piccoli della provincia di Alessandria, consolidando le numerose sinergie ed i partenariati da tempo in corso con i diversi Comuni e con le Parrocchie interessate, con Enti ed Associazioni quali il Conservatorio “Vivaldi”, l’ Associazione Paolo Perduca, Lions Club Valenza, Club Unesco, Pinacoteca di Voltaggio ecc. e venendo incontro agli utenti che potrebbero essere svantaggiati dal fatto di abitare in paesi piccolissimi e decentrati.

“Riprende con un ricco cartellone di appuntamenti la stagione musicale dei concerti sugli organi storici della provincia, una tradizione che si rinnova da oltre quarant’anni e che, da tempo, vede la Fondazione Cassa di Risparmio di Alessandria tra i più convinti sostenitori – dichiara il Presidente della Fondazione, Luciano Mariano. -L’entusiasmo e la tenacia dei promotori di questa rassegna ha fatto sì che numerosi concerti in repertorio siano stati eseguiti anche nel corso del 2020, nel più rigoroso ossequio delle norme di distanziamento sociale, mentre il programma per il 2021 riprende a pieno ritmo con eventi che abbinano la musica alla recitazione e alla poesia. Rivalutazione degli organi storici presenti nelle chiese dell’alessandrino, valorizzazione di luoghi di culto sconosciuti al grande pubblico, collaborazione con gli studenti del conservatorio “Vivaldi”, presenza di artisti internazionali sono alcune delle caratteristiche che completano questa stagione sempre molto attesa dai residenti e dai turisti. Una rassegna che contribuisce alla diffusione della cultura musicale e non solo in numerosi comuni, piccoli e grandi della provincia di Alessandria, rispondendo pienamente ai requisiti richiesti dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Alessandria”.

Si recupererà in questa edizione il concerto inaugurale dell’Harmonium conservato nella chiesa dei Cappuccini di Voltaggio, opera della ditta Debain, che oggi è considerata tra le prime ad avere inventato questo strumento. Lo scorso anno a causa di problemi legati all’emergenza sanitaria i lavori non erano stati conclusi in tempo utile.

Due appuntamenti, ad Arquata Scrivia ed a Castelferro, saranno finalizzati al restauro di due organi che ormai necessitano di un completo restauro.

I giovanissimi esecutori del “Kinderchorus Paolo Perduca”, insieme ad una formazione più ampia ed all’organo, saranno i protagonisti del concerto nella Parrocchiale di Oviglio (i coristi possono esibirsi a condizione di osservare le distanze prescritte e di indossare le mascherine). Un concerto che dovrebbe attirare pubblico anche giovane, nell’intento di contribuire a coinvolgere questa fascia di utenza assai difficile.

Il giovane clavicembalista Alessandro Urbano, ormai residente in Lussemburgo dove è organista titolare di un famoso strumento, tornerà nel Conservatorio dove alcuni anni fa si diplomò per tenere un magistrale concerto durante il quale proporrà l’esecuzione integrale delle Toccate per cembalo di J.S. Bach.

Anche altri ex allievi del Conservatorio saranno coinvolti in diversi appuntamenti della nostra Rassegna.

Sarà incrementata la compresenza di arti diverse (musica e danza a Solero per un concerto celebrativo del centenario Dantesco, musica e poesia a Castelferro, musica e recitazione a Novi Ligure ed a Boscomarengo) per “catturare” spettatori che normalmente seguono altro tipo di eventi artistici.

Particolare attenzione verrà riservata come ogni anno alle sedi più rappresentative dal punto di vista architettonico.

Anche nell’ edizione 2021 i nostri spettacoli toccheranno numerose località del tutto nuove o da tempo desuete, quali l’Oratorio dell’Assunta di Arquata Scrivia, la Parrocchiale di Castelferro, il Santuario N.S. della Guardia di Gavi per valorizzare il recente restauro dell’organo “Bianchi”.

Quanto ai recuperi filologici, la Stagione fu ideata quarantadue anni fa proprio al puro scopo di far riscoprire (e restaurare) gli organi antichi, in tempi non facili perché questi erano molto mal considerati negli stessi ambienti accademici.

La presenza di esecutori noti a livello internazionale, come quello dell’inglese Anne Page concertista d’harmonium, di Gedymin Grubba, di Bernhard Marx e dell’ensemble “La Rossignol”, garantisce come sempre una qualità artistica della rassegna ai massimi livelli.

Di seguito il programma:

XLII STAGIONE DI CONCERTI SUGLI ORGANI STORICI DELLA PROVINCIA DI ALESSANDRIA

sabato 17 luglio ore 21

SOLERO, chiesa Parrocchiale

ENSEMBLE “LA ROSSIGNOL”

LILIANA BARONIO, ERIKA GANSI, EMANUELE TIRA, danza; ELENA BERTUZZI, canto; LEVI ALGHISI,flauti diritti, cornamusa; SUSANNA SOFFIANTINI,organo positivo; DOMENICO BARONIO,liuto, chitarra latina, percussioni

“L’Amor che move il sole e l’altre stelle

Canti, musiche e danze tra il XIII e il XV secolo sopra alcuni versi della Commedia

domenica 18 luglio ore 17

CASALNOCETO, chiesa Parrocchiale

ROBERTO PADOIN, organo

venerdì 23 luglio ore 21

TORTONA, chiesa di San Michele

ALBERTO DO, organo

sabato 24 luglio ore 21

ARQUATA SCRIVIA, Oratorio dell’Assunta

PAOLO PARAVAGNA, tromba

DONATO GIUPPONI, organo portativo

concerto pro restauro dell’organo anonimo settecentesco

mercoledì 4 agosto ore 21

NOVI LIGURE, INSIGNE COLLEGIATA

SIMONE BARBATO, tenore e voce recitante

DANIELA SCAVIO, organo

venerdì 13 agosto ore 21

ARQUATA SCRIVIA, chiesa Parrocchiale

BERNHARD MARX, organo (Germania)

domenica 22 agosto ore 18

OVADA, Oratorio dell’Annunziata

LUCA MASSAGLIA, organo

venerdì 27 agosto ore 19

GAVI, Santuario Madonna della Guardia

GEDYMIN GRUBBA, organo (Polonia)

Sabato 28 agosto ore 16

VOLTAGGIO, Pinacoteca e Convento dei Cappuccini

ANNE PAGE, harmonium (Inghilterra)

concerto di inaugurazione del restaurato harmonium “Debain”

domenica 29 agosto ore 17.30

GRONDONA, chiesa Parrocchiale

ANNE PAGE, organo (Inghilterra)

sabato 4 settembre ore 18

TORTONA, SANTUARIO MADONNA DELLA GUARDIA

ANTONELLO MOLTENI, violino

LUIGI RICCO, organo

concerto dedicato a J.G. Rheinberger nel 120° della morte

domenica 5 settembre ore 17

VIGUZZOLO, chiesa Parrocchiale

CORO GREGORIANO “SANT’EMILIANO”

MANUELE BARALE, organo

MATTIA ROSSI, direzione

sabato 11 settembre, ore 17

BOSCO MARENGO, ABBAZIA DI SANTA CROCE

ELENA ROMITI, oboe

LETIZIA ROMITI, organo portativo

ILARIA ERCOLE, voce recitante

domenica 12 settembre ore 17

OVIGLIO, chiesa Parrocchiale

KINDER CHORUS “ PAOLO PERDUCA”
CORO “LAETA CONSONANTIA”

ENZO CONSOGNO, direttore

DANIELA SCAVIO, organo

sabato 18 settembre ore 16.30

AUDITORIUM DEL CONSERVATORIO “A. VIVALDI “ DI ALESSANDRIA

ALESSANDRO URBANO, clavicembalo (Italia – Lussemburgo)

esecuzione integrale delle Toccate per clavicembalo di J.S. Bach

domenica 19 settembre ore 16.30

DUOMO DI VALENZA

ENSEMBLE VOX SONUS

MAURIZIO CADOSSI, violino e direzione

LETIZIA ROMITI, organo

domenica 3 ottobre ore 17

CASTELFERRO, chiesa Parrocchiale

MIRANDA SCAGLIOTTI, poesie

LAURA FARABOLLINI, clavicembalo

concerto pro restauro dell’organo “Mascioni”