DOMENICA 12 SETTEMBRE 4 REPLICHE IN ANTEPRIMA ASSOLUTA

Alessandria, 2 Settembre 2021 – La Fondazione Cassa di Risparmio di Alessandria rende omaggio a Dante Alighieri, sommo poeta italiano, proprio nei giorni in cui ricorre l’anniversario dei settecento anni dalla morte, avvenuta nel 1321 a Ravenna.

Domenica 12 settembre, Palatium Vetus ospiterà lo spettacolo teatrale “Perché leggere Dante a 30 anni”, una produzione originale del collettivo “Officine Gorilla” che sarà rappresentata in prima assoluta ad Alessandria. I testi sono di Luca Zilovich, autore e regista e saranno portati in scena dall’attore Michele Puleio.

L’idea di realizzare uno spettacolo dedicato a Dante presso la sede della Fondazione è nata usando come pretesto i noti versi della “Divina Commedia” in cui è citata Alessandria e la sua ribellione a Guglielmo VII, marchese del Monferrato, il quale venne catturato con l’inganno e tenuto prigioniero proprio a Palatium Vetus fino alla morte avvenuta il 6 febbraio 1292.

“Quel che più basso tra costor s’atterra,

guardando in suso, è Guglielmo marchese,

per cui e Alessandria e la sua guerra

fa piangere Monferrato e Canavese”  (Purgatorio, Canto VII, versi 133-136)

Il format dello spettacolo prevede tre monologhi, ambientati in tre differenti location del Palazzo, al termine dei quali è prevista una visita guidata alla mostra “Carrà 140. Opere della Fondazione Cassa di Risparmio di Alessandria e da collezioni private alessandrine” – che riaprirà al pubblico sabato 4 settembre dopo la pausa estiva – e all’antico “broletto”.

Abbiamo voluto contrassegnare la ripresa autunnale dell’attività di Palatium Vetus – afferma il presidente della Fondazione, notaio Luciano Mariano – con un evento speciale, una produzione originale che va in scena per la prima volta, ideata appositamente per celebrare i 700 anni dalla scomparsa di Dante Alighieri abbinando una pagina di storia cittadina, vissuta proprio in questo antico palazzo e raccontata in un Canto del Purgatorio. Un appuntamento rivolto agli appassionati di questo genere, ma anche e soprattutto ai turisti e alle famiglie alessandrine che avranno l’opportunità di conoscere ed approfondire un episodio del nostro passato e al contempo visitare il Palazzo e la mostra dedicata a Carlo Carrà. Ringrazio il collettivo “Officine Gorilla” per l’entusiasmo e l’impegno con cui hanno accolto questa sfida e mi auguro che un pubblico numeroso e interessato partecipi all’evento”.

La prima rappresentazione è in programma domenica 12 alle ore 15 cui ne seguiranno altre tre – alle 16, alle 17 e alle 18 – che si esauriranno ciascuna nell’arco di 50 minuti, inclusa la visita guidata.

Per poter partecipare agli spettacoli è necessario essere in possesso di green pass e aver effettuato la prenotazione in quanto, nel rispetto del distanziamento sociale, potrà avere accesso al Palazzo solo un numero contingentato di spettatori.

Info e prenotazioni

347 8095172

didattica.fondazionecral@gmail.com