Vignale, 16 novembre 2021 – La kermesse appena trascorsa è scivolata via lasciando in tutte le persone, che a diverso titolo hanno partecipato alla manifestazione, una certezza e cioè quella di essere stati protagonisti di un “evento”, destinato rapidamente ad entrare nel cuore di tutti. Il successo della manifestazione riconosciuto in maniera integrale dai protagonisti è stato reso possibile grazie dal contributo elargito dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Alessandria, attraverso il bando “MUSICA E DINTORNI”: l’ente, da sempre molto sensibile ed attenta nei confronti dell’arte e del territorio, ha permesso nuovi sviluppi artistico/lavorativi per le nuove generazioni che hanno lavorato per il risultato di questa manifestazione.

 “E’ DANZA festival…perché Vignale è danza” è il festival di danza  organizzato dal Comune di Vignale in collaborazione con l’Associazione Stabilimento delle Arti, con il direttore artistico Raffaele Irace e la responsabile organizzativa Michela Maggiolo.

Sono stati tre giorni intensi di emozioni ed attività, iniziati sabato 30 ottobre e terminati lunedi’ 1 novembre.  Il bilancio di questa edizione non può che essere positivo in quanto si è registrato il sold out sia nell’ambito degli allievi iscritti agli stage, sia nell’ambito degli spettacoli serali (100 spettatori per serata, all’interno della palestra comunale). Le prenotazioni degli spettacoli serali gratuiti sono andati rapidamente sold out.

Dopo 8 anni sono tornati gli stage di danza, a cui hanno aderito 50 ragazzi provenienti da varie scuole coreutiche italiane, ma la cosa sbalorditiva è che sono presenti anche 2 ragazze straniere, 1 da Liverpool e l’altra dalla Russia: hanno fatto molta strada per respirare l’emozione e la magia del festival di Vignale.

Si è data la possibilità a questi ragazzi di lavorare accanto ai professionisti, ad imparare facendo come si suol dire, a provare l’emozione del dietro le quinte; ad alcune di loro è stata data la possibilità di andare a studiare a Torino presso la prestigiosa Compagnia Eko Dance Project  di Pompea Santoro, “ottimo trampolino di lancio per il loro futuro. Un forte incoming , Vignale è un opportunità di altissima qualità lavorativa per alcune ragazze, non uno stage fine a sé stesso, ma un trampolino di lancio professionale” queste sono le parole della responsabile Michela Maggiolo

Soddisfatta dell’evento è il sindaco Tina Corona, “E’ stato realizzato un sogno che deve continuare”.

Questo evento ha un forte impatto sul territorio, forte della sua storicità, ma anche innovativo come si è visto nei giorni della kermesse. “Sono stati solo tre giorni che possono sembrare un piccolo sassolino, ma sono stati grandi, intensi e piacevoli come un grande menhir” dice ancora il sindaco.

Attraverso il festival perseguo l’obiettivo dell’amministrazione che è quello della conoscenza del territorio e dello sviluppo economico dello stesso.

di seguito le testimonianze di alcuni partecipanti

Compagnia EkoDanceProject di Pompea Santoro

Ad una settimana dalla conclusione del Festival È Danza, l’EkoDanceProject è tornata a Torino grata per questa meravigliosa esperienza.

Vignale per tanti artisti e danzatori è sempre stato un luogo in cui d’estate era possibile nutrirsi di danza e dopo tanto tempo di silenzio finalmente è stato possibile riviverlo.

Dare vita a una palestra attraverso lezioni, laboratori e spettacoli ha permesso a tutti noi di essere responsabili nei confronti di questo progetto che ci sta molto a cuore.

Ogni artista ha potuto sperimentare stili e linguaggi artistici diversi. Pompea Santoro in veste di direttrice dell’EkoDanceProject ha potuto far conoscere ai giovani danzatori la propria arte e attraverso i propri danzatori il repertorio interno del progetto stesso.

Ringraziamo quindi lo staff di ÈDanza Festival, Raffaele Irace, Michela Maggiolo e Piera Migliore.

Un grazie particolare va al Sindaco e al Comune di Vignale per l’ospitalità e per averci dato la possibilità di trasmettere la nostra arte.

Scuola di danza Arabesque di Cristina Chirco

Finalmente a Vignale è tornata la danza. E’ danza festival è stata una bella occasione di poter partecipare con una nostra allieva, Giulia Gribaudo, e di assistere come insegnanti alle lezioni dei docenti Pompea Santoro e Raffaele Irace. Molto belli sono stati gli spettacoli serali a cui abbiamo assistito. Un grazie di cuore da parte della Scuola di danza Arabesque di Alessandria all’organizzazione dell’evento, in primis a Michela Maggiolo. Noi insegnanti siamo molto orgogliose della nostra allieva Giulia, che potrà ampliare il suo bagaglio tersicoreo grazie alla possibilità di poter andare a studiare con insegnanti del calibro di Pompea Santoro.

Giulia Gribaudo, (22 anni) allieva scuola di danza Arabesque di Cristina Chirco

Dal 30 ottobre al 1 novembre ho partecipato alla manifestazione È Danza Festival organizzata da Michela Maggiolo a Vignale Monferrato.

Sono stati tre giorni molto intesi e, per me, molto emozionanti in quanto ho avuto modo di seguire le lezioni tenute dai docenti Pompea Santoro e Raffaele Irace, studiare accanto ai ballerini professionisti della compagnia Eko Dance Company e partecipare allo spettacolo di chiusura del festival con la coreografia “Supernova”, creata da Raffaele Irace durante il laboratorio coreografico, e con un estratto de “Il Lago dei Cigni” di Mats Ek, studiato a lezione con Pompea Santoro.

Il festival, oltre che un’occasione di studio, è stato un bel momento di unione e condivisione. Dopo un lungo periodo di chiusura, poter partecipare nuovamente a un festival di danza ha sicuramente emozionato e riportato a galla la gioia di danzare e di tornare a esprimersi di tutti noi ballerini.

Ciò che della manifestazione rimarrà con me sarà anche la grande soddisfazione personale e la gratitudine per avere l’opportunità di studiare e perfezionarmi insieme alla Compagnia EkoDanceProject  di Pompea Santoro a Torino.

Iuliia Korotchenko  (28 anni)

Buongiorno! Mi chiamo Iuliia ho 28 anni e vengo dalla Russia. Il  Festival di danza di Vignale Monferrato è stato per me una esperienza fantastica, che mi ha fornito l’occasione di sviluppare la mia capacità professionale. In questi 3 giorni ho conosciuto tante persone nuove soprattutto grandi maestri, ho imparato coreografie diverse che mi hanno emozionato. Mi sono trovata molto bene tra artisti professionisti perché mi hanno dato la motivazione per andare oltre. Sono stati 3 giorni intensi con la possibilità di dimostrare quello che abbiamo imparato. Mi è stata data la possibilità di una crescita professionale, di studiare con la Compagnia EkoDanceProject di Pompea Santoro a Torino.

 Vorrei ringraziare tutti gli organizzatori per questa opportunità e spero di poter ripetere questa esperienza!