Il 1° ottobre, in occasione della “Giornata Europea delle Fondazioni”.

A Visone il 1° ottobre alle ore 10 sarà presentato il progetto “Ricicreando 2022”, promosso dal Comune e cofinanziato dalla Fondazione, che ha visto l’organizzazione di veri e propri laboratori in collaborazione con le scuole materna ed elementare per incentivare il riciclo creativo di oggetti e materiali non più utilizzati. Gli studenti e di conseguenza le loro famiglie hanno imparato l’importanza della raccolta differenziata e del riutilizzo dei rifiuti che hanno acquistato una nuova vita grazie alla fantasia dei ragazzi.

Il progetto verrà presentato nel corso della Giornata europea delle Fondazioni, il 1 ottobre, per partecipare all iniziativa “Ben(i)tornati – Gesti Quotidiani di Rigenerazione” promossa dall’ACRI (Associazione Fondazioni e Casse di Risparmio), diffusa in tutta Italia e volta a promuovere e diffondere il tema della SOSTENIBILITA’ o per meglio dire della CIRCOLARITA’.

L’iniziativa, come suggerisce il nome, vuole raccontare esperienze di rigenerazione, per esempio di spazi abbandonati che hanno trovato un nuovo utilizzo, oppure, come nel caso di Visone, laboratori svolti in collaborazione con le scuole e l’intera comunità per incentivare il riciclo creativo di oggetti e materiali che non sono più utili per il loro scopo originale.

Sostenibilità significa ripensare il modo in cui produciamo e utilizziamo le cose e gli oggetti che ci circondano, e in questo caso portare l’attenzione dei bambini, protagonisti di questo esperimento, a vedere con occhi diversi i rifiuti, i materiali di scarto, ossia tutto quello che, quotidianamente nelle nostre case, viene messo da parte ed eliminato in grande quantità senza pensarci troppo su.

Nel 2020 a Visone parte la modalità di raccolta porta a porta dei rifiuti domestici: a due anni di distanza il nostro comune ha raggiunto l’85% di percentuale di differenziazione dei rifiuti. La comunità ha dunque risposto egregiamente a questa sfida ed i primi attori di questa rivoluzione ci piace pensare siano stati i bambini. Non a caso “Ricicreando” nasce nella scuola di Visone nel 2018 con l’obiettivo di fornire agli studenti, e per loro tramite alle famiglie, indicazioni su come differenziare correttamente plastica, carta, vetro emido e rifiuto secco.

Per meglio far comprendere loro le grandi differenza tra i vari materiali e come possono essere smaltiti la maestra di arteterapia Serena Baretti ha pensato che non ci fosse nulla di meglio che farglieli toccare, usare, raccogliere ed impiegare per trasformarli in qualcos’altro: i ragazzi sono stati coinvolti in un “esperimento” che li ha visti svolgere una serie di laboratori mirati al riciclo ed alla rivalorizzazione del rifiuto e che ha portato, partendo da quello che in ogni casa veniva buttato via, alla realizzazione di addobbi natalizi, maschere ispirate ai negozianti del paese, calendari, lanterne, strumenti musicali e molti altri oggetti artistici che vi mostreremo con grande soddisfazione.

Il risultato è stato davvero sorprendente perché i ragazzi ed i bimbi hanno portato fantasia e colore in tutti gli angoli del paese e hanno imparato come fare correttamente la raccolta differenziata. Per ringraziare prima di tutto i nostri piccoli artisti ed i loro insegnanti, quindi,vi aspettiamo numerosi sabato 1 ottobre, insieme ai rappresentanti di ECONET che illustreranno l’importanza e la qualità dei risultati raggiunti sul nostro territorio con l’introduzione del nuovo sistema di raccolta.

La Fondazione Cassa di Risparmio di Alessandria ha segnalato questa eccellente iniziativa, tanto più importante perché volta a coinvolgere ed educare le nuove generazioni.