n.82 del 06/04/2022 – Asylum, Migration and Integration Fund (AMIF). Invito a presentare proposte in materia di assistenza, sostegno e integrazione di cittadini di Paesi terzi vittime di tratta (AMIF-2022-TF1-AG-THB).

È stato pubblicato l’Avviso per il finanziamento di iniziative di informazione e sensibilizzazione rivolte alla prevenzione della violenza maschile contro le donne e per la promozione di buone pratiche nelle azioni di presa in carico integrata da parte delle reti operative territoriali delle donne vittime violenza e dei loro figli.

L’Avviso pubblico, che si colloca nel quadro dell’attuazione del Piano Strategico Nazionale sulla violenza maschile contro le donne 2021-2023, prevede due distinte Linee di intervento (Linea A e Linea B).

Il Bando AMIF 2022 intente contribuire a rafforzare l’assistenza, il sostegno, la protezione e l’integrazione di cittadini di Paesi terzi vittime della tratta di esseri umani.

L’UE dispone di un solido quadro giuridico e politico per affrontare la tratta di esseri umani, radicato nella direttiva anti-tratta dell’UE (direttiva 2011/36/UE). Tale direttiva stabilisce solide disposizioni sulla protezione, l’assistenza e il sostegno delle vittime, nonché sulla prevenzione e il perseguimento del reato. L’UE adotta un approccio di tolleranza zero nei confronti dei trafficanti, un approccio fortemente basato sui diritti umani e incorpora una prospettiva specifica di genere, riconoscendo che le donne e gli uomini sono spesso vittime della tratta per scopi diversi.

Proteggere e sostenere le vittime, in particolare donne e bambini, è una priorità nell’ambito della strategia contro la tratta.

AZIONI FINANZIABILI

Le azioni progettuali dovrebbero essere giustificate in relazione all’assistenza e alla protezione nel contesto dell’integrazione o del rimpatrio sicuro di cittadini di paesi terzi vittime della tratta di esseri umani. Ove pertinente, le proposte possono includere la creazione di collegamenti con i paesi di origine e di transito delle vittime. Le proposte dovrebbero tenere conto dell’aspetto online della tratta e del crescente utilizzo dello spazio digitale nel reclutamento e nello sfruttamento delle vittime. Le proposte possono comprendere azioni che affrontano queste sfide e migliorano l’utilizzo delle nuove tecnologie non solo per identificare le vittime, ma anche per fornire assistenza e servizi di supporto.

Seguono le potenziali attività:

ENTI AMMISSIBILI

Enti pubblici e persone giuridiche private non-profit stabiliti in uno dei Paesi ammissibili. Attualmente tali Paesi sono gli Stati UE 27 post Brexit (Danimarca esclusa) compreso i PTOM (Paesi e Territori d’Oltremare). Il bando è aperto anche ad organizzazioni internazionali.

Il contributo UE può coprire fino al 90% dei costi ammissibili del progetto, per una sovvenzione compresa tra 500.000 e 800.000 Euro.

I progetti devono essere presentati da un consorzio costituito da almeno tre soggetti di 3 diversi Stati UE. Le organizzazioni internazionali non possono essere capofila di progetto.

RISORSE DISPONIBILI

Il budget ammonta a Euro 4.000.000,00

SCADENZA

19/5/2022

LINK

https://ec.europa.eu/info

Per info

LAMORO Agenzia di sviluppo

Via Leopardi, 4 – 14100 Asti

Tel. 0141 532516

E-mail: info@lamoro.it

FONDAZIONE CASSA DI RISPARMIO DI ALESSANDRIA Segreteria di Presidenza-p.zza Libertà, 28 – 15121 Alessandria – Tel. 0131 294207/04 –

E-mail: presidenza@fondazionecralessandria.it