UN ANNO DI LAVORO A SOSTEGNO DEL TERRITORIO DELLA PROVINCIA DI ALESSANDRIA

Alessandria, 22 Settembre 2022 – La Fondazione Cassa di Risparmio di Alessandria presenta il Bilancio di Missione 2021 che illustra le attività svolte in tutti i settori d’intervento, le iniziative realizzate a favore della comunità, i bandi lanciati e il riscontro ricevuto nell’arco di un anno dedicato alla solidarietà, alla filantropia e al rilancio economico, sociale e culturale del territorio della provincia di Alessandria.

Si è da poco concluso un anno complesso, ancora caratterizzato da una pandemia che, nel primo semestre soprattutto, ha messo a dura prova non solo la quasi totalità delle attività produttive, ma an­che il sistema sociale e la stessa organizzazione della quotidianità delle famiglie – ha affermato il presidente della Fondazione, notaio Luciano Mariano -. In tale contesto la Fondazione ha confermato la propria forte presenza in tutti i suoi settori di operati­vità, restando al fianco di Enti e Istituzioni con cui ha da tempo consolidato la collaborazione, ma nel contempo ha esteso a nuovi progetti il proprio sostegno economico: ha introdotto i Bandi quale moda­lità di individuazione dei progetti provenienti dal territorio meritevoli di sostegno; ha presentato nuovi Progetti propri, mettendo a frutto la capacità ideativa e progettuale interna della Fondazione stessa; ha utilizzato al meglio le professionalità che negli anni la struttura ha sviluppato.

Come evidenziato in occasione della presentazione dei dati del bilancio di esercizio, nel 2021, la Fondazione ha erogato 3.500.291 di euro (+7% rispetto all’anno precedente) a fronte di 278 progetti finanziati di cui 99 progetti propri per un totale di 2,850 milioni e 179 progetti di terzi per un totale di 650 mila euro.

Grande interesse hanno riscontrato i Bandi, un nuovo strumento operativo introdotto per la prima volta, nell’ottica di garantire trasparenza e imparzialità nell’assegnazione dei fondi, assicurare ampia divulgazione delle modalità di partecipazione, verificare l’efficacia degli interventi sul territorio e garantire la semplificazione delle procedure di accesso ai contributi.

“Nessuno escluso”, “Musica e dintorni”, “Futura”, Storia e memoria” sono i titoli dei bandi cui la Fondazione ha destinato 950 mila euro a fronte di oltre 130 domande pervenute di cui 82 ammesse al finanziamento. Progetti che hanno favorito la collaborazione tra enti e associazioni operanti in provincia di Alessandria, il coinvolgimento dei giovani, la nascita di progetti proiettati alla tutela delle fasce più deboli della popolazione – in particolare donne sole, anziani, disoccupati, famiglie in difficoltà – e al rilancio dei piccoli comuni e delle località montane soggetti al rischio di spopolamento.

L’istruzione e la formazione hanno rappresentato, anche nel 2021, un significativo impegno economico con il rinnovo della convenzione con l’Università del Piemonte Orientale (175 mila euro di cui 150 mila euro per la formazione e 25 mila per le residenze universitarie) e la stipula dell’accordo triennale con il Conservatorio di Stato “Vivaldi” per un valore di 237 mila euro di cui 91.500 messi a disposizione dalla Fondazione. Numerose le borse di studio, i corsi di qualificazione professionale, l’acquisto di attrezzature informatiche, il sostegno agli interventi di riqualificazione degli edifici scolastici finanziati dalla Fondazione.

Con il convegno celebrativo del bicentenario dei moti del 1821 e la lettera ufficiale del Presidente della Repubblica che riconosce Alessandria come città da cui “… iniziò tutto”, ha preso il via una serie di interventi culturali di alto livello che hanno caratterizzato l’intero anno: dall’Acqui Storia, alla Biennale Piemonte e Letteratura, all’allestimento del museo Vasariano, in vista delle celebrazioni del 450° anniversario della morte di San Pio V°, e del Museo Bistolfi di Casale, alla valorizzazione dell’arte orafa.

Lo sviluppo del territorio ha sottolineato il successo di “Golosaria tra i castelli del Monferrato” e della “Festa medievale di Cassine”, delle fiere del Tartufo di Murisengo e San Sebastiano Curone, le iniziative per il rilancio del commercio e del turismo in occasione delle festività natalizie.

Emergenza casa, emergenza freddo, aiuti alimentari alle famiglie in difficoltà, centri estivi per bambini meno fortunati, trasporti sanitari per anziani e meno abbienti hanno visto la Fondazione in prima linea sul fronte del volontariato e della filantropia, accanto alle associazioni che nel corso dell’anno si occupano di soggetti in difficoltà economiche, anziani soli, disoccupati, senzatetto.

Grande attenzione alla protezione ambientale, sostegno alla ricerca scientifica, supporto alla protezione civile hanno caratterizzato numerosi altri interventi effettuati dalla Fondazione che ha dimostrato grande sensibilità soprattutto nei confronti del settore salute contribuendo, in modo significativo all’allestimento e funzionamento del centro vaccinale presso la caserma Valfrè di Alessandria divenuto uno centri di maggior afflusso della popolazione durante le tre fasi di vaccinazione previste dal Governo.

Il percorso virtuoso che abbiamo intrapreso – ha concluso il presidente Mariano, e dei cui risultati tangibili siamo soddisfatti, proseguirà anche per il corrente anno con l’obiettivo di affinare ulteriormente la capacità progettuale della Fon­dazione e l’avvio di strumenti di rilevazione capaci di misurarne le ricadute concrete e positive sul ter­ritorio.

Nel 2022, la Fondazione prevede, infatti, di erogare fondi pari a 5.140.000 di euro, con un incremento del 47% rispetto all’anno precedente e in particolare: oltre 4 milioni di euro destinati a progetti ed erogazioni nell’ambito dei settori rilevanti d’intervento (Educazione, istruzione e formazione – Arte, attività e beni culturali – Sviluppo locale ed edilizia popolare – Volontariato, filantropia e beneficenza – Protezione e qualità ambientale) e un milione di euro riservati ai settori ammessi (Salute pubblica e medicina preventiva e riabilitativa – Assistenza agli anziani – Ricerca scientifica e tecnologica – Protezione civile) nella prospettiva di favorire un sostenibile sviluppo economico, culturale e sociale in partnership con le reti del territorio, gli enti non profit e le istituzioni.

Il bilancio di esercizio e il bilancio di missione della Fondazione, relativi all’anno 2021, sono consultabili sul nostro sito che presenta una veste grafica rinnovata, dopo il recente restyling, con nuove pagine più facilmente fruibili e una sezione interamente dedicata ai bandi a disposizione di enti e associazioni operanti sul territorio nei diversi settori d’intervento.