In collaborazione con la “Casa di Quartiere” di via Verona ad Alessandria

Alessandria, 1 ottobre 2021 – I temi della pace e della conoscenza si affiancano a quello della solidarietà nel murale realizzato dagli studenti che frequentano l’aula studio della Comunità di San Benedetto al Porto, in occasione della “Giornata Europea delle Fondazioni”.

L’opera d’arte, che compare su una delle pareti esterne della “Casa di Quartiere” di via Verona ad Alessandria, è stata inaugurata alla presenza del presidente della Fondazione, notaio Luciano Mariano e del responsabile della Comunità Fabio Scaltritti. Un folto gruppo di studenti ha fatto da cornice alla cerimonia cui hanno partecipato anche autorità e cittadini residenti nella zona.

Il progetto dal titolo “Nonsonounmurales – segni di comunità”, promosso dall’ACRI (Associazione di Fondazioni e di Casse di Risparmio Spa), di cui la Fondazione si è resa interprete, ha permesso ai giovani che frequentano la Comunità di esprimere il loro messaggio: “- Guerra  + Cultura” interpretando, in modo creativo, l’immagine fornita tramite uno stencil che riproduce un adulto che si prende cura di un bambino allacciandogli le scarpe. Una simbologia che richiama l’attenzione e la cura che le Fondazioni riservano al loro territorio di riferimento.

La collaborazione con la Comunità di San Benedetto al Porto è stata vincente – dichiara il presidente Mariano – e desidero ringraziare Fabio Scaltritti che ha accolto la nostra proposta e i ragazzi che si sono messi in gioco per completare il murale lanciando un messaggio che riflette le loro aspirazioni per un futuro migliore. Ritengo molto positivo il bilancio di questa giornata che ci ha permesso di interagire con gli studenti e sottolineare, ancora una volta, l’importanza dell’impegno che la Fondazione rivolge all’istruzione e alla formazione delle giovani generazioni.

Siamo molto soddisfatti di questa iniziativa della Fondazione Cassa di Risparmio di Alessandria che ha permesso ai ragazzi di dare spazio alla propria creatività e, al contempo, lanciare un messaggio alla società – afferma Scaltritti – mettendo in luce i temi che stanno loro più a cuore: ridurre fortemente la spesa pubblica per gli armamenti a fronte di maggiori e necessari investimenti su istruzione e università. Per loro è stata una giornata di festa in cui hanno presentato anche il programma delle iniziative e attività in corso e partecipato alla rappresentazione di una pièce di teatro contemporaneo.