La Fondazione Cassa di Risparmio di Alessandria in collaborazione con la Prefettura ha avviato una campagna di informazione e di sensibilizzazione dell’opinione pubblica su un fenomeno che, negli ultimi tempi, ha assunto le caratteristiche di una vera e propria emergenza sociale e sanitaria: la violenza contro le donne che talvolta si trasforma addirittura in femminicidio.

Basta subire! È lo slogan, tradotto in più lingue tra cui anche arabo, cinese e cirillico, che compare a caratteri cubitali sui manifesti che, nei prossimi giorni, verranno affissi ad Alessandria e negli altri centri zona della provincia. Accanto allo slogan, un numero verde di emergenza 1522 al quale le donne possono rivolgersi per chiedere aiuto.

Si tratta di un intervento concreto che l’Ente e la Prefettura hanno studiato di comune accordo per dare il proprio contributo al dilagare di episodi drammatici che si registrano anche nel nostro territorio.

Le statistiche rivelano, infatti che la violenza contro le donne è endemica nei paesi industrializzati come quelli in via di sviluppo e che le vittime ed i loro aggressori – spesso familiari – appartengono a tutte le classi economiche, sociali e culturali.

L’iniziativa coincide con la “Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne” che ricorre il 25 novembre, ufficialmente istituita dall’Assemblea delle Nazioni Unite.