Alessandria, 7 aprile 2022 – Si è concluso il concorso “Per Dante” 2021, bandito nell’ottobre dell’anno passato per contribuire alla celebrazione del settimo centenario dantesco dalla Società Alessandrina di Italianistica, dall’Università del Piemonte Orientale e dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Alessandria, riservato agli studenti universitari di discipline letterarie delle sedi di Vercelli e di Alessandria, Laurea Triennale e Laurea Magistrale.

La prova di concorso è consistita nella trattazione scritta di un argomento relativo al tema della rappresentazione ultraterrena della corporeità nella Divina Commedia a partire da un celebre passo di Purgatorio XXIII 16-27 (l’incontro di Dante con Forese Donati nella cornice dei golosi): un argomento molto rilevante e impegnativo dal punto di vista critico, che ha inteso saggiare il grado di preparazione specifica dei concorrenti, i quali hanno svolto i loro elaborati utilizzando indicazioni di lettura appositamente fornite loro nei mesi precedenti.

La Commissione esaminatrice, formata da tre italianiste docenti dell’Università del Piemonte Orientale (le prof.sse Cecilia Gibellini, Ludovica Maconi e Stefania Sini) e dalla prof.ssa Silvia Martinotti per la Fondazione Cassa di Risparmio di Alessandria e dal prof. Gian Luigi Ferraris per la Società di Italianistica, ultimato l’esame e la valutazione degli elaborati, per l’assegnazione dei premi previsti (rispettivamente 1000 euro per il primo premio e 500 euro per il secondo, più premi minori) ha designato all’unanimità questi vincitori:

a) per la sezione Laurea Triennale: 1°premio assoluto: Umberto Lorini di Saluggia; 2°premio ex aequo: Ilaria Remotti di Alessandria e Rosa Coppola di Valenza;
b) per la sezione Laurea Magistrale: 1°premio assoluto Martina Ardizio di Biella.

La cerimonia di premiazione si è tenuta oggi ad Alessandria presso la sala del Broletto di Palatium Vetus, sede della Fondazione Cassa di Risparmio di Alessandria.